Torna su

Partners

  /  Partners

Beneficiario Coordinatore

Legambiente Onlus

Fondata nel 1980, Legambiente è l’organizzazione ambientalista più diffusa in Italia, con la sua sede centrale a Roma, 20 sedi regionali, più di 1.000 gruppi locali in tutto il paese e più di 110.000 soci. È riconosciuta come “associazione di interesse ambientale” dal Ministero dell’Ambiente ed è uno dei principali membri dell’EEB (European Environmental Bureau) la Federazione delle organizzazioni ambientali europee, e dell’IUCN – l’Unione Mondiale per la Conservazione. Legambiente è anche membro della CIPRA (Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi) e di Federparchi (Federazione Italiana Parchi e Riserve Naturali).

 

La missione dell’associazione è quella di fare della cultura ambientale il centro di un nuovo tipo di sviluppo e del benessere diffuso. Valori importanti per l’associazione sono il miglioramento della qualità dell’ambiente, la lotta contro ogni forma di inquinamento, l’uso sapiente delle risorse naturali, la costruzione di un rapporto più equilibrato tra gli esseri umani e la natura. Interesse costante per educare le persone sulle questioni ambientali; approccio originale e innovativo alla questione dell’economia e dell’occupazione. Promuove e valorizza la grande varietà di attività produttive (prodotti tipici locali prodotti tipici locali, patrimonio culturale, innovazione tecnica e manutenzione urbana e del territorio) che sono in grado di migliorare la qualità dell’ambiente e dare più competitività all’Italia. 

Beneficiari Associati

Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

È una delle migliori università europee per la gestione dei fondi europei. Con il Dipartimento DIMEVET (Scienze Mediche Veterinarie compresa acquacoltura) ha un’esperienza convalidata nei progetti di gestione dell’UE (H2020 e Central Europe come Partner Leader) e ha un ruolo centrale nei progetti LIFE. Unibo-  Dimevet ha un’unità specifica di ricerca sull’acquacoltura chiamata “Centro universitario per la crescita blu” situata sulla costa del Mare Adriatico. Il Centro è completamente dedicato a studi e attività sull’acquacoltura per l’innovazione tecnologica e la sensibilizzazione delle parti interessate. Il centro fornisce agli agricoltori e ai dettaglianti servizi e supporto per migliorare e standardizzare la gestione dell’allevamento e valutare qualità e sicurezza dei prodotti ittici e dei molluschi.

Università La Sapienza di Roma - Dipartimento di Chimica

Il Dipartimento di Chimica, fondato nel 1982, appartiene alla Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dell’Università di Roma la Sapienza. Promuove la ricerca scientifica nelle aree più significative delle Scienze Chimiche e della Chimica Industriale, con attività di ricerca di impatto internazionale e di marcata competitività nei settori pubblico e privato. Un’ampia rete di collaborazioni tra settori insieme alle numerose interazioni con gruppi a livello livello internazionale permettono al Dipartimento di sviluppare temi interdisciplinari di particolare rilevanza per lo sviluppo tecnologico e scientifico, affrontando temi di interesse globale come quelli della salute e dello sviluppo sostenibile (chimica verde e alimentare, chimica per l’ambiente e l’energia). Oltre a promuovere le attività didattiche e di ricerca scientifica, il Dipartimento di Chimica è riferimento culturale e supporto sperimentale per la ricerca chimica di interesse industriale e applicativo: a questo scopo collaborano il Centro di Ricerca per le scienze applicate alla protezione dell’ambiente e dei beni culturali (CIABC) e l’High Tech Recycling Research (HTR).

Università di Siena

È una delle più antiche Università d’Europa (fondata nel 1240) e mantiene un ruolo di primo piano sulla scena nazionale e internazionale a livello di insegnamento e ricerca. Il Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente ha una lunga esperienza nel monitoraggio, gestione e conservazione dell’ambiente terrestre e marino. Il gruppo di ricerca “Biomarkers Laboratory Plastic Busters” ha contribuito negli ultimi 30 anni a sviluppare l’approccio dei biomarcatori per i contaminanti ambientali, rifiuti marini, microplastiche e plastificanti sul biota mediterraneo. Il gruppo di ricerca è stato coinvolto per molti anni in progetti internazionali (progetti UE, progetti bilaterali IT-MX, GIZ tedesco, Interreg MED, ENI CBC MED, ecc.) e nazionali (Ministero dell’Ambiente, Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, ecc.) che riguardano il monitoraggio e la conservazione dell’ambiente marino. Il gruppo ha contribuito alla ricerca sui programmi di conservazione della biodiversità e sfrutta l’esperienza acquisita nel coinvolgimento attivo delle parti interessate per sviluppare strumenti di valutazione, mitigazione e strumenti di monitoraggio, lavorando in stretta collaborazione con le ONG, gli istituti di ricerca e gli organi di governo.

 

Per gli ultimi dieci anni, il gruppo è stato coinvolto nello studio del destino e dell’impatto della plastica, nello sviluppo di metodi innovativi per valutare l’impatto delle microplastiche e dei biopolimeri sulla biodiversità. Il gruppo è coinvolto nel programma di monitoraggio per la direttiva quadro sulla strategia marina dell’UE (D10-marine litter) e nelle attività UNE/MAP per i rifiuti marini nel Mar Mediterraneo, essendo riconosciuto come uno dei laboratori MEDPOL.

Associazione Mediterranea Acquacoltori (AMA)

L’Associazione Mediterranea Acquacoltori (A.M.A.) è stata fondata nel 2002. Promuove la cura, la tutela e il coordinamento delle imprese associate, a sostegno delle attività di acquacoltura lungo la filiera. A.M.A. è anche struttura di ricerca e sviluppo e presenta progetti a livello nazionale nel campo dello sviluppo tecnologico in vari settori dell’acquacoltura.

È riconosciuta dal Ministero MIPAAF come partecipante rappresentativo negli organi consultivi e deliberativi.

Novamont

Azienda industriale italiana, leader mondiale nel settore delle bioplastiche e dei prodotti biochimici ottenuti attraverso l’integrazione di chimica, ambiente e agricoltura. Novamont promuove un modello di bioeconomia basata sull’uso efficiente e sostenibile delle risorse rinnovabili, come fattore di rigenerazione delle aree locali. La ricerca è il motore dello sviluppo industriale che fornisce soluzioni ecosostenibili per ridurre al minimo i rischi di dispersione di tali prodotti nell’ecosistema. Novamont ha un portafoglio di circa 1.800 brevetti e domande di brevetto. MATER-BI è l’innovativa famiglia di bioplastiche sviluppata dalla ricerca. È biodegradabile e compostabile secondo la norma europea EN 13432 e altri standard internazionali e ha caratteristiche d’uso molto simili a quelle delle plastiche tradizionali. I principali campi di applicazione sono la raccolta differenziata, l’agricoltura, la grande distribuzione, i prodotti alimentari monouso alimentare usa e getta e gli imballaggi. L’azienda ha sede a Novara, ha uno stabilimento di produzione a Terni e laboratori di ricerca a Novara, Terni e Piana di Monte Verna (CE). Opera all’estero con i suoi uffici in Germania, Francia, Spagna e Stati Uniti e con un ufficio di rappresentanza a Bruxelles (Belgio). 

Rom Plastica

È un’azienda certificata ISO 9001-2015 con oltre 40 anni di esperienza nella progettazione e produzione di reti di plastica utilizzate in una vasta gamma di applicazioni come l’allevamento di cozze e pesci, imballaggio per alimenti, agricoltura, giardinaggio, meccanica e molte altre. Esporta in tutto il mondo, principalmente nei paesi dell’UE.

 

Il dipartimento di produzione dell’azienda è composto da alcune decine di linee di produzione basate su processo di estrusione di diversi tipi di materiali polimerici classici (principalmente polipropilene e polietilene) e prodotti bio-plastici innovativi che soddisfano il requisito di bio-degradabilità.

Soc. Agricola Ittica Del Giudice – Gargano

Ittica Del Giudice Srl è una delle principali aziende italiane attive nella produzione e nell’allevamento di prodotti ittici. La lunga tradizione familiare in questo settore – dal 1954 – e la grande attenzione alla sostenibilità ambientale dell’intero processo produttivo sono le principali ragioni del successo aziendale, rendendola uno dei leader del mercato dei mitili a livello nazionale. Le produzioni di mitili si trovano nel Mare Adriatico nella zona del Gargano, nel comune di Serracapriola (FG).

Coop. Mitilicoltori Associati – La Spezia

La Cooperativa Mitilicoltori Associati riunisce i soci allevatori di cozze e ostriche del golfo della Spezia. Lo scopo principale della Cooperativa Mitilicoltori Associati è quello di allevare, depurare e confezionare i mitili allevati dai soci, garantendo i parametri igienico-sanitari e la catena del freddo. I vivai di molluschi nel golfo della Spezia, da dove parte tutta la catena, si trovano vicino alla diga Foranea, a Portovenere e all’isola Palmaria. Ogni allevatore di cozze ha il suo vivaio “galleggiante”, cioè un sistema di filari in superficie sostenuti da boe che permettono agli allevatori di posizionare i loro guinzagli, per i muscoli, o “lanterne”, per le ostriche, verticalmente rispetto al fondale marino. 

TELL ME MORE

Make a splash with WaveRide, designed for everyone passionate about all things surfing.

156-677-124-442-2887
info@wordpress.com
184 Main Collins Street Victoria 8007
Follow Us: